Biova-bianca.png

quest'estate non si può sprecare

biova bianca

Una birra bianca che dà una seconda vita al pane invenduto per rendere più sostenibile anche l'estate.

Limonaria, scorze d'arancia, pepe verde e il sale del pane, per una bevuta fresca e indimenticabile. Solo 3,8% di alcool. Leggera, fresca, profumata, Biova Bianca è fatta con il 30% di pane recuperato dai panettieri del Piemonte e della Lombardia.

ALC. 3.8% vol.

aggiungi al carrello

 
Biova-classica.png

  l'odore del pane, il sapore del sale

biova bread beer classica

Una lager di ispirazione tedesca: un grande classico con un tocco inaspettato di sale, che la rende incredibilmente bevibile.

Grazie al recupero e impiego del pane, andiamo a sostituire fino al 30% di malto d’orzo, permettendo un vero e proprio risparmio di materie prime e riducendo l’impatto ambientale.

ALC. 4.7%

aggiungi al carrello

Biova-integrale.png

ALC. 5.0%

Ispirata alla ricetta della Altbier, una birra scura ad alta fermentazione originaria della regione di Düsseldorf, arricchita da un tocco di sale e dal colore del pane integrale. In questa ricetta il pane recuperato sostituisce fino al 15,8% di malto d’orzo.

biova bread beer integrale

  contro lo spreco possiamo recuperare

aggiungi al carrello

 
Biova-leggera.png

ALC. 3.7%

Ispirata alla ricetta della Session Ipa, una birra per chi ama rimanere leggero, ma preferisce i gusti forti. Poco alcool e meno calorie. In questa ricetta il pane recuperato sostituisce fino al 16% di malto d’orzo.

biova bread beer leggera

  contro lo spreco

ci va pesante 

 

aggiungi al carrello