top of page

Ri-snack: una buona occasione per fare qualcosa contro lo spreco alimentare

Ri-Snack distribuito a 2000 bambini delle scuole di Chieri

Grazie a Camst group abbiamo avviato un importante progetto di recupero di sensibilizzazione sul tema degli sprechi alimentari.

Abbiamo ritirato il pane non distribuito nelle scuole per esubero e lo abbiamo trasformato nei nostri Ri-Snack.

La distribuzione dei Ri-snack non è stata solo un momento di consumo, ma anche un’occasione didattica per educare i bambini sull’economia circolare e lo spreco alimentare. Martedì 21 maggio 2024, nelle scuole di Chieri, abbiamo distribuito i nostri deliziosi snack, frutto del recupero del pane non distribuito dalle mense scolastiche gestite da Camst Group.



Un Progetto di Educazione e Sostenibilità

Abbiamo creato una locandina per raccontare a bambini e genitori il progetto Ri-snack, sottolineando il nostro impegno nella lotta contro lo spreco alimentare. Questo progetto, nato dalla collaborazione tra Biova Project e Camst Group, mira a sensibilizzare i più piccoli e le loro famiglie sull’importanza di ridurre gli sprechi e adottare pratiche sostenibili.



Il Processo di Creazione dei Ri-snack

I Ri-snack sono prodotti utilizzando il pane non distribuito nelle mense scolastiche. Il processo segue rigorosi principi di economia circolare: recuperiamo il pane in eccedenza, lo lavoriamo, lo trasformiamo in gustosi snack che poi distribuiamo ai bambini come merenda. In questo modo, non solo riduciamo gli sprechi alimentari, ma offriamo anche una soluzione innovativa e deliziosa per dare nuova vita ai surplus alimentari.



Il Ruolo di Biova Project

Biova Project nasce con una missione chiara: contribuire alla lotta contro lo spreco alimentare seguendo i principi dell’economia circolare. Il nostro approccio si basa su tre pilastri fondamentali: recupero, riuso e riduzione. Ogni passo del nostro processo è studiato per massimizzare l’efficienza e ridurre l’impatto ambientale.

  1. Intercettiamo i surplus prima che vengano sprecati.

  2. Trasportiamo i surplus in una unità di trattamento vicina al luogo del recupero, minimizzando il trasporto e quindi l'impatto ambientale.

  3. Studiamo prodotti ad hoc per il recupero del surplus, riducendo l'uso di materie prime.

  4. Reinseriamo i nuovi prodotti sul mercato, conferendo loro un alto valore aggiunto.


Un Impegno Concreto

In Italia, 5,6 milioni di tonnellate di cibo vengono sprecate ogni anno, il 57% delle quali si verifica a livello produttivo o distributivo. La nostra missione è trasformare questi sprechi in nuovo valore, riducendo così la quantità di cibo che diventa scarto o invenduto.



Un Futuro Sostenibile per Tutti

Grazie alla partnership con Camst Group, abbiamo distribuito i Ri-snack a 2000 bambini delle scuole di Chieri. Questa iniziativa non solo offre una merenda gustosa, ma rappresenta anche un importante passo verso la costruzione di un futuro più sostenibile.

Siamo entusiasti di annunciare che, insieme a Camst Group e a tutti coloro che hanno reso possibile questa iniziativa, stiamo contribuendo a creare un mondo migliore, un passo alla volta. Ogni Ri-snack distribuito è un piccolo ma significativo contributo nella lotta contro lo spreco alimentare, dimostrando che, con impegno e creatività, possiamo trasformare i problemi in opportunità.


Un Grande Grazie

Un grande grazie a Camst Group per il supporto e a tutti coloro che hanno reso possibile questa iniziativa. Insieme, stiamo costruendo un futuro più sostenibile, un passo alla volta.

38 visualizzazioni0 commenti

Comments


PANE RECUPERATO AD OGGI

 unisciti al movimento

  • Facebook - Bianco Circle
  • LinkedIn - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle
bottom of page